Logo
Federazione Nazionale
Agricoltura
- CHI SIAMO
- CONTATTI
- SEDI
Giovedý 26 Maggio 2022

click 176 Allegato Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

30/03/2022 - ATTIVO HELPDESK ANTICAPORALATO

Dal 15 giugno scorso è attivo il primo Help desk interistituzionale Anticaporalato per l’informazione e l’accesso ai servizi. Il servizio nasce nell'ambito del progetto P.I.U.Su.Pr.Eme. (Percorsi Individualizzati di Uscita dallo Sfruttamento), co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione, e dall'Unione Europea, PON Inclusione - Fondo Sociale Europeo 2014-2020 e, assieme al programma Su.Pr.Eme Italia, si inserisce nell’ambito del “Piano triennale di contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato (2020-22)”, frutto del lavoro del Tavolo del Caporalato.

L’Help desk interistituzionale Anticaporalato, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:00, è rivolto ai cittadini di Paesi Terzi vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo nelle 5 regioni del sud e può contare su mediatori interculturali e operatrici ed esperte che forniscono supporto in ambito legale, sociosanitario, giuslavorista, amministrativo ed è in grado di offrire un servizio multilingue (inglese, francese, arabo, pidgin, edo/benin, wolof, mandingo, fula, pular) sulle modalità di emersione, sull'accesso ai servizi territoriali e sulle possibilità di inserimento nelle azioni progettuali di P.I.U.Su.Pr.Eme. e Su.Pr.Eme Italia.

L'accesso al servizio è multicanale e comprende linea telefonica dedicata gratuita (800939000), numero WhatsApp (+393509092008), un sito web multilingue con form di contatto (www.helpdeskanticaporalato.org), un indirizzo mail dedicato (info@helpdeskanticaporalato.org), app mobile e i principali social network integrati su piattaforma web (Facebook, Linkedin, YouTube) .

L’Helpdesk anticaporalato, inoltre, è uno strumento volto a supportare la connessione e le sinergie tra tutti gli attori pubblici e privati impegnati nel contrasto alle diverse forme di sfruttamento lavorativo.

“Il Piano triennale, nel’ambito del quale si inserisce l’’Helpdesk anticaporalato, rappresenta la prima strategia nazionale per prevenire e reprimere il fenomeno dello sfruttamento lavorativo e per proteggere e aiutare le vittime dei caporali. Il successo del servizio di helpdesk dipende dalla partecipazione di tutti, perchè la piaga del caporalato ci riguarda tutti, ed è trasversale al mondo del lavoro”, come afferma il Segretario Generale FNA-Confsal Cosimo Nesci.

“Fare rete è fondamentale e per questo l’helpedesk lavora su più livelli: nella prevenzione, nella vigilanza, nella protezione. Per contrastare il fenomento del caporalato dobbiamo continuare a credere in questo percorso di cooperazione e collaborazione, con l’obiettivo principale di prevenire il fenomeno, ma anche di accogliere e ascoltare questi lavoratori per supportarli nel trovare una soluzione ai loro problemi e fornire loro un servizo pratico di assistenza sul territorio “, conclude il Segretario Nesci.

Il kit informativo dell’Help desk interistituzionale Anticaporalato è disponibile al seguente link: https://www.helpdeskanticaporalato.org/kit-informativo/

Per maggiori informazioni sull’Help desk interistituzionale anticaporalato, per supportarne la divulgazione e per aderire ad accordi di collaborazione è possibile scrivere a: contatti@helpdeskanticaporalato.org

 

 

 

Allegato

| PRIVACY | COOKIES |
Globus Srl