Logo
Federazione Nazionale
Agricoltura
- CHI SIAMO
- CONTATTI
- SEDI
Martedì 7 Dicembre 2021

click 48 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

09/11/2021 - RIPARTIAMO INSIEME: L'EVENTO CONFSAL PER IL RILANCIO DELL’AGRICOLTURA DEL MEZZOGIORNO.

Il 2020 è stato un anno difficile anche per il mondo agricolo, ma nonostante la perdita di giornate di lavoro e di lavoratori occupati, il comparto agricolo, contrariamente ad altri, ha registrato una crescita, confermando la vitalità del settore, che con quasi 1,8 milioni di posizioni lavorative è stato in grado di offrire anche durante la pandemia Covid opportunità occupazionali.

La crisi provocata dall'emergenza sanitaria ha fatto del settore primario il punto di riferimento per le nuove generazioni, tanto che l'ultimo anno ha registrato un incremento di imprese agricole guidate dalle giovani generazioni, un vero e proprio ritorno alla terra. Ma non solo, anche la svolta green ha di fatto rivoluzionato il mestiere dell'agricoltore, con lo sviluppo di attività multifunzionali che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche alle attività ricreative, l'agricoltura sociale o la produzione di energie rinnovabili.

La rivoluzione delle attività connesse a cui stiamo assistendo per il settore agricolo porta in sé un valore economico importante e su cui proprio il P.N.R.R. ha previsto ingenti finanziamenti.

Tutto ciò ha messo in evidenza quanto l’agricoltura sia un settore strategico per il Mezzogiorno e grazie al PNRR ha le potenzialità per guidare la ripartenza dell’intero Paese, solo se gli investimenti sapranno puntare al miglioramento della competitività delle imprese e dei lavoratori, insieme alla tutela dei diritti e alla difesa dell’ambiente.

Di questo e molto altro si discuterà Giovedì 11 novembre, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, durante il convegno “Ripartiamo insieme: lavoratori ed aziende per un nuovo Patto di rilancio dell’agricoltura del Mezzogiorno”, in diretta da Palazzo Merulana a Roma.

La Confsal (Confederazione generale dei sindacati autonomi dei lavoratori), che riunisce oltre 2 milioni di iscritti nel settore pubblico e privato ed è rappresentativa di più del 20% nel settore primario, ha voluto creare questa occasione per confrontarsi sulle proposte elaborate dal suo dipartimento Agricoltura, insieme alle sue federazioni del comparto e alle associazioni datoriali del settore, presenteranno le proprie proposte per il rilancio del settore agricolo, in un tavolo di confronto con i rappresentanti del governo e delle istituzioni.

Quella che il PNRR ci offre è una sfida imperdibile, ma come possiamo sfruttare appieno queste opportunità? Sarà possibile, grazie a questi strumenti, colmare i ritardi strutturali del Mezzogiorno?

Una riflessione sulle criticità del settore, con uno sguardo volto al futuro.

Aprirà i lavori il Segretario generale Confsal Angelo Raffaele Margiotta, e al tavolo prenderanno parte: Cosimo Nesci – responsabile dipartimento Confsal Agricoltura e segretario generale FNA; Carmelo Satta – presidente nazionale Fenapi; Domenico Mamone – presidente nazionale Unsic; Alessandro Del Fiesco – presidente nazionale Asnali; Leonardo De Marco – dirigente nazionale Federagri e infine Maria Mamone – responsabile dipartimento Confsal Per il Sud e segretario generale Snalv. 

Tra i rappresentanti istituzionali parteciperanno al convegno Confsal la ministra per il Sud Mara Carfagna; il viceministro allo Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin; il sottosegretario al Mipaaf Francesco Battistoni; il parlamentare europeo vice presidente commissione agricoltura Paolo De Castro; il presidente della commissione Agricoltura alla Camera Filippo Gallinella e Angelo Frascarelli, presidente di Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare. Modererà l’evento Rosalba La Fauci, responsabile Rapporti istituzionali Confsal.

Sarà possibile seguire l’evento in diretta sul sito www.confsal.it e sulla pagina Facebook di @confsalnet e sul canale su YouTube.

 

 

 

 

 

 

 

 

| PRIVACY | COOKIES |
Globus Srl