Logo
Federazione Nazionale
Agricoltura
- CHI SIAMO
- CONTATTI
- SEDI
Lunedì 24 Giugno 2024
SERVIZI FNA

Questo documento puo' essere utilizzato dagli associati per la stampa e diffusione di materiale informativo (volantini, manifesti)
NEWS

click 47 Originale Aumenta Aumenta PDF Stampa Indietro

21/05/2024 - LA SICCITÀ È ORMAI STRUTTURALE CARENZA D’ACQUA IN SICILIA.

La Sicilia è in stato di emergenza per la siccità. Le dighe siciliane, principale approvvigionamento idrico per l’isola, sono attualmente al minimo storico, con solo 150 milioni di metri cubi di acqua disponibile su una capacità totale di 750 milioni di metri cubi.  

Una grave situazione che sta mettendo a dura prova l'intero settore agricolo e zootecnico della Regione, con la certezza di gravi ricadute economiche per i prossimi mesi. Anche gli allevamenti sono senza foraggi e acqua, e si segnalano danni importanti alle colture, soprattutto al grano, con una diminuzione fino al 70% del raccolto in alcune zone.

L’emergenza coinvolge ormai tutti i settori dell'agroalimentare siciliano, che hanno subito anni di mancanza di investimenti in un sistema infrastrutturale che eviti lo spreco d'acqua e assicuri alle aziende la sopravvivenza. I raccolti in alcuni casi non sono neppure riusciti a partire: non si tratta di perdite, ma di qualcosa che non è mai nato.

I cambiamenti climatici costringono a una riflessione seria e puntuale, che non può aspettare: non parliamo più di un’emergenza, di qualcosa che non si poteva prevedere. Ora la situazione è quella di una normalità che va affrontata senza se e senza ma. Questa crisi idrica richiede sforzi straordinari da parte di tutte le agenzie, essenziali per salvare il settore agricolo e garantire l’approvvigionamento idrico alla popolazione. Allo stesso tempo, è importante investire nella costruzione di infrastrutture idriche moderne ed efficienti in grado di sopperire a crisi simili.

“La difficile situazione in Sicilia è un invito urgente a far sì che la sostenibilità sia uno stile che caratterizza scelte e azioni di tutti, è urgente definire misure in grado di sollevare il settore agroalimentare ormai in ginocchio. Da qualsiasi angolo lo si guardi, il problema della siccità fa vittime. Lo stato d’emergenza è l’unico strumento, al momento, in grado di dare ristoro all’economia agroalimentare della Sicilia che adesso, in codice rosso, non può permettersi lungaggini burocratiche”, il commento del Segretario Generale Nazionale FNA Cosimo Nesci.

| PRIVACY E COOKIE POLICY |
Globus Srl